Connect with us

Spettacoliamo.it

Giulia Mondolfi premiata con il Florence Design Award

Giulia Mondolfi

Style

Giulia Mondolfi premiata con il Florence Design Award

Un riconoscimento importante per la giovane designer che nel 2014 ha creato Alberta Florence Interior Design and Exclusive Clothing, un atelier di abiti confezionati a mano a Firenze con tessuti made in Italy

FIRENZE – Un riconoscimento allo stile e alla qualità della progettazione sartoriale per l’atelier Alberta Florence e la sua ideatrice, la designer Giulia Mondolfi, premiata con il Florence Design Award quale giovane talento del design fiorentino, in occasione dell’ottava edizione di Florence Design Week International Art and Design Festival. Un riconoscimento importante per la giovane designer che nel 2014 ha creato Alberta Florence Interior Design and Exclusive Clothing, un atelier di abiti confezionati a mano a Firenze con tessuti made in Italy.

Dedicata al tema Changing cultures, la nuova edizione di Florence Design Week, in programma a Firenze dal 14 al 18 giugno in occasione di Pitti Uomo 2017, ha scelto di puntare i riflettori sullo scambio culturale tra le maggiori città design-oriented di tutto il mondo. Dalla Spagna alla Cina, dai Paesi Bassi alla Francia, dal Giappone al Brasile, un viaggio alla scoperta delle più creative destinazioni turistiche, a partire da Firenze, capitale dell’italian lifestyle. Una città dove il design si fa espressione delle identità dei luoghi, e veicolo di cultura, moda e creatività.

Un’idea condivisa da Giulia Mondolfi che considera il design uno strumento per «riuscire a dare una risposta a un’esigenza. Fin dall’inizio – dichiara Giulia – ho considerato i miei abiti pezzi di design e non oggetti di moda. Ogni collezione Alberta Florence è lontana dalle logiche della moda: sono creazioni concepite per rendere unica la persona che le indossa ed esaltarne le caratteristiche personali».

Le radici dell’atelier sono profondamente radicate a Firenze. «Alberta Florence non poteva che nascere a Firenze – sottolinea Giulia – Ogni abito parla degli scorci, delle bellezze e delle architetture di questa città. Ogni dettaglio racchiude la storia e i personaggi di un’eredità importante. Io credo che i luoghi posseggono un’identità in grado di condizionare chi li vive. Nel mio lavoro – prosegue la designer – mi ispiro spesso a designer come Angela Caputi, di cui ammiro la personalità e il gusto, lineare e ricercato allo stesso tempo; ma anche a personalità come Paolo Poli, Oriana Fallaci, Dacia Maraini, e architetti come Pier Niccolò Berardi».

Dopo la laurea in Architettura al Politecnico di Milano e la specializzazione in Architettura del paesaggio all’Università di Firenze, Giulia Mondolfi ha creato l’atelier Alberta Florence mettendo insieme le sue passioni, convinta che la vera sfida sia quella di guardare oltre. «Mi piace spesso ricordare – conclude Giulia – quello che diceva un grande architetto come Achille Castiglioni: “La strada, il cinema, la tv sono i luoghi dove si impara a osservare criticamente i gesti ovvi, gli atteggiamenti conformisti, le forme scontate. Per scoprire cosa? Per scoprire che si può fare altro”».

 

 

Continua a leggere

Siamo un gruppo di giovani giornalisti con la passione per tutto ciò che è bellezza. Musica, arte, cinema, teatro, letteratura: è un elenco che in realtà potrebbe essere infinito.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Style

To Top