Connect with us

Spettacoliamo.it

Ligabue in concerto a Reggio Calabria: Siete stati rock’n’roll!

Musica

Ligabue in concerto a Reggio Calabria: Siete stati rock’n’roll!

Photo: Romana Monteverde

Ligabue in concerto a Reggio Calabria: Siete stati rock’n’roll!

Quello del Liga è stato un ritorno attesissimo dalle nostre parti, assente da qualche anno dai palcoscenici calabresi, pertanto il risultato era scontato già dai botteghini

Ligabue in concerto a Reggio Calabria: Siete stati rock’n’roll!

Cosa rimane della due giorni reggina di Luciano Ligabue? Rimane il suo ringraziamento, prima di tutto, a chiusura della prima esibizione: “Siete stati rock’n’roll, bravi!”; rimangono le folle assiepate per ore ad aspettare, i canti a squarciagola prima, durante e dopo il concerto; rimane la miriade di video disponibili su Instagram e Facebook, le foto a migliaia; rimangono due serate di emozioni pure. Soprattutto per i circa 15mila – a detta del promoter regionale – che hanno risposto affermativamente alla Esse Emme Musica, che ha organizzato le due date a Reggio Calabria. Quello del Liga è stato un ritorno attesissimo dalle nostre parti, assente da qualche anno dai palcoscenici calabresi, pertanto il risultato era scontato già dai botteghini.
Lo stesso vale per l’esito di entrambi i concerti: ormai navigato di folle oceaniche, con questo suo tour nei palazzetti Ligabue non ha esitazioni e pur concedendosi molto, procede di brano in brano con una sicurezza a tratti snervante. Le ovazioni a ogni nota iniziale riconosciuta, i canti di un intero palazzetto, senza sosta, non possono che alimentarla, ma Liga è un leone, sempre: il palco è tutto suo, a dispetto del resto della band, quella solita, formata dai fedelissimi Luciano Luisi alle tastiere, Max Cottafavi alle chitarre, Federico Poggipollini alle chitarre elettriche, Davide Pezzin al basso, Michael Urbano alla batteria, Massimo Greco alla tromba e al flicorno, Emiliano Vernizzi al sax tenore e Corrado Terzi al sax baritono, una certezza sempre a “coprirgli” le spalle.
Il rocker di Correggio si muove avanti e indietro sulla passerella a T che arriva fin dentro la platea, si avvicina alle prime file, le riprende con il cellulare, stringe la mano a qualcuno e il pubblico è in completo delirio. Sì che in quanto a canzoni deve aspettare la seconda parte, per esplodere del tutto: in un tour “promozionale” – così si dice – dell’ultimo album, Made in Italy, Ligabue e i suoi decidono di eseguire tutti i nuovi brani. E se già con “E’ venerdì, non mi rompete i coglioni”, “G come giungla” e la stessa “Made in Italy”, per citare le più note, sono alle stelle, i fan aspettano le canzoni storiche per la “deflagrazione” consacratoria. “Questa è la mia vita”, “Happy hour”, “Viva”, “Ti sento”, “Eri bellissima”, “Ho messo via”, “Il meglio deve ancora venire”, “L’amore conta”, “I ragazzi sono in giro”, “Lambrusco e pop corn”. E poi ancora “Piccola Stella senza cielo”, “Balliamo sul mondo”, “Tra palco e realtà”, tra le altre. Ma Ligabue non si risparmia, ed ecco allora spazio per due bis, “Certe notti” e “Urlando contro il cielo”, degno sigillo del doppio successo.
E’ in questa seconda fase che il pubblico si unisce perfettamente: sì, perché a seguire Ligabue ormai sono generazioni diverse, ci sono i più giovani ora che amano gli evergreen e li cantano insieme a tutti quelli che forse forse non li conoscono proprio benissimo i brani dell’ultimo album. Cosa importa in definitiva? L’adrenalina è a mille, la musica, con un disegno luci dei grandi concerti rock – eccezionale per definizione -, fa tutto il resto e via, i concerti arrivano alla fine e nemmeno ci se ne accorge.

Carmen Loiacono

 

Setlist
La vita Facile
Mi chiamano tutti Riko
È venerdì non mi rompete i coglioni
Vittime e complici
Meno male
G come giungla
Ho fatto in tempo ad avere un futuro
L’occhio del ciclone
Quasi uscito
Dottoressa
I miei quindici minuti
Apperò
Made in Italy
Un’altra realtà

Marlon Brando è sempre lui
Questa è la mia vita
Ho messo via
Il meglio deve ancora venire
L’amore conta
Happy hour
I ragazzi sono in giro
Non è tempo per noi
Lambrusco e Pop Corn
Piccola Stella senza cielo
Balliamo sul mondo
Tra palco e realtà
Il giorno di dolore che uno ha
Lettera G

Certe notti
Urlando contro il cielo

Siamo un gruppo di giovani giornalisti con la passione per tutto ciò che è bellezza. Musica, arte, cinema, teatro, letteratura: è un elenco che in realtà potrebbe essere infinito.

Clicca per commentare

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Musica

To Top