Connect with us

Spettacoliamo.it

Premio Fabrizio De Andrè, vincono i Villazuk

Musica

Premio Fabrizio De Andrè, vincono i Villazuk

I Villazuk propongono una musica caratterizzata dalla forma canzone cantautoriale, sulla quale s’innestano sfumature country, pop e reggae

E’ stato un pubblico delle grandi occasioni quello che a Reggio Calabria ha assistito alla finale regionale del Premio Fabrizio De Andrè, evento nazionale patrocinato dalla Fondazione Fabrizio De Andrè Onlus giunto alla XVI edizione, portato in Calabria grazie all’impegno della nuova, interessantissima ed attivissima realtà discografica ed editoriale reggina Sveva Edizioni con il patrocinio del Comune e della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Più di mille sono stati gli spettatori che hanno riempito l’Arena dello Stretto per ascoltare gli artisti individuati dalla società fondata da Antonio Marino (medico psichiatra appassionato di musica e di letteratura con il sogno di scoprire e dare visibilità nazionale ai talenti calabresi) delegata, in esclusiva regionale alla selezione dei migliori artisti del territorio dalla direzione nazionale del Premio, dando così il via nel migliore dei modi all’ “Estate Reggina 2017”.

Presenti tra il pubblico, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, anche i consiglieri Filippo Bova (che ricopre anche la carica di consigliere nell’organo istituzionale della Città Metropolitana dello Stretto) e Demetrio Marino (assessore al Turismo in seno alla Città Metropolitana di Reggio Calabria), nonché numerose personalità cittadine ed esponenti del mondo della cultura e dello spettacolo calabresi.

Sul grande palco allestito nel magnifico scenario naturale dell’arena, presentati da Alessio Laganà (organizzatore da anni attivo sulla scena musicale reggina), per il Premio Fabrizio De Andrè si sono esibiti, l’uno dopo l’altro, i migliori musicisti e le più rodate band della regione, dalle cantautrici Tiziana Serraino e Valentina Sofio a gruppi storici quali i Mattanza, i Nigro, i QuartAumentata e gli Uvì, passando per il giovanissimo e talentuoso cantautore Andrea Romano Forciniti e per il poeta Sasà Calabrese, salito sul palco in compagnia di una magnifica band.

Al termine della serata, caratterizzata dall’altissima qualità dei progetti musicali presentati e impreziosita, altresì, anche dall’intervento a sorpresa del noto cantastorie Otello Profazio (amico di Fabrizio De Andrè) e dalla presentazione, in anteprima nazionale, di “Garofano e Cannella”, singolo a firma del cantautore Fabio Macagnino (che anticipa l’uscita, prevista per l’autunno, del nuovo album dell’artista reggino che costituirà la prima produzione discografica targata Sveva), la giuria formata dal noto giornalista e critico musicale Carlo Massarini, da Teresa Mariano,  produttore artistico ed esecutivo di artisti e eventi musicali e dal  direttore artistico del Premio intitolato all’indimenticabile Faber, Luisa Melis, ha decretato come vincitori gli applauditissimi Villazuk, poi premiati dallo stesso Massarini insieme all’editore Antonio Marino.

I Villazuk, band proveniente dalla Presila cosentina che propone una musica caratterizzata dalla forma canzone cantautoriale, sulla quale s’innestano sfumature country, pop e reggae, dopo la vittoria a Reggio Calabria prenderanno parte alle semifinali nazionali del Premio Fabrizio De Andrè (in programma nei prossimi mesi in una località non ancora annunciata), sperando di essere scelti per la finale nazionale, che, come da tradizione, a fine anno, decreterà il vincitore dell’ambito premio intitolato all’indimenticabile Faber nella prestigiosa cornice dell’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Siamo un gruppo di giovani giornalisti con la passione per tutto ciò che è bellezza. Musica, arte, cinema, teatro, letteratura: è un elenco che in realtà potrebbe essere infinito.

Clicca per commentare

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Musica

To Top