Connect with us

Spettacoliamo.it

Recensione – Resalio di Elvira Elly Irukandji Fratto

Libri

Recensione – Resalio di Elvira Elly Irukandji Fratto

L’autrice descrive la Resilienza con l’immagine del gesto di chi, dopo essere riuscito/a a risalire sull’imbarcazione, capovolta dalla forza del mare,  riprende la navigazione verso nuovi lidi e nuove mete

Resaliodi Elly Irukandhji Ed. Città del Sole pp.266 € 12,00

Con lo pseudonimo Elly Irukandji, la giovane Elvira Fratto ha firmato il suo primo romanzo dal titolo “Resalio” che riconduce al termine Resilienza, che indica  quelle e quelli che nonostante le difficoltà o le catastrofi non si lasciano travolgere dagli eventi e trovano il modo di superare l’impasse e collocarsi a un nuovo livello. L’autrice descrive la Resilienza con l’immagine del gesto di chi, dopo essere riuscito/a a risalire sull’imbarcazione, capovolta dalla forza del mare,  riprende la navigazione verso nuovi lidi e nuove mete. L’imbarcazione nel romanzo è rappresentata dalla  vita stessa della protagonista, Morgana, che capovolta dalla furia della tempesta inaspettata, riesce a trovare la forza di ribaltarla e risalirci sopra, iniziando una nuova navigazione, una nuova vita perché lei pensa che  “non c’è una sola vita che continui veramente, ma una nuova che cominci da capo dopo aver seppellito quella vecchia”. Qual è il senso di quello pseudonimo? Come l’autrice ha più volte chiarito,  Elly sta per Elvira e Irukandji è il nome preso a prestito dalla medusa più piccola del mondo che vive nei mari dell’ Australia. Un nome di  un animale marino fragile ma molto forte, proprio come la sua protagonista. Il romanzo non ha una vera storia da raccontare se non la vita stessa nel suo farsi storia quotidiana. Una storia, una vita, raccontata quasi come un diario, su cui l’autrice annota ogni evento, ogni accadimento,  sentimenti ed emozioni che racconta con empatia e a volte con piacevole ironia. Una vita, quella di Morgana, di studentessa universitaria – come l’autrice – vissuta tra studi,  libri, amicizie, amori, cercati e perduti, sperati e delusi, in cui il dolore della perdita di una vita cara si mescola alla speranza che accada l’impossibile e all’illusione che tutto non sia che un incubo, da cui ci si sveglierà prima o poi. L’autrice scruta, indaga, descrive tutto ciò che accade fuori e dentro l’animo di Morgana, entra in ogni piega della sua vita e alla fine tutto diventa una epifania all’amicizia, all’amore, ai sentimenti autentici, che non cambiano, non ti tradiscono ma vivono dentro e fuori di te, anche dopo la morte,  nelle relazioni con le persone che hai la fortuna di incontrare nella tua vita.  Relazioni che ti cambiano  dentro, senza che te ne accorga,  come non credevi fosse possibile. E’ quello che accade a Morgana, il brutto anatroccolo che – come nella fiaba di Andersen – a un certo punto si scopre un bellissimo cigno bianco, grazie a incontri come quelli con Mira, la bambina della casa famiglia incontrata per caso e che le darà la forza di ricominciare, come l’amore profondo per sua madre,nonostante le incomprensioni, e l’amore tra sorelle, Morgana e Marta. Morgana arriva a riconoscere le vere amicizie non senza essere passata da delusioni e dolori come con Ginevra, l’amica del cuore, inseparabili sin dalle elementari, che la tradisce e la delude.
Sa riconoscere l’inautenticità delle persone attraverso Serena, Luce e Sofia, le cugine perfette, troppo perfette per essere vere. Sa essere amica fino e oltre la morte, come con Romeo, il suo “migliore amico”, l’”unico”, l’amico gay che, ammalatosi improvvisamente di Sla, lo accompagnerà fino alla morte. Il racconto dei mesi della malattia, passati al suo capezzale dell’amico, la descrizione amorevole del suo evolversi in un tempo che è solo attesa  della morte, riempiono le pagine più belle e intense del libro.  Un romanzo davvero bello, che merita il successo di critica e di pubblico che sta riscuotendo ovunque. L’autrice con il suo libro, ieri sera, è stata presente alla XIV edizione del  Magna Graecia Film Festival di Catanzaro.

Franca Fortunato

 

Siamo un gruppo di giovani giornalisti con la passione per tutto ciò che è bellezza. Musica, arte, cinema, teatro, letteratura: è un elenco che in realtà potrebbe essere infinito.

Clicca per commentare

Lascia un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Libri

To Top