Connect with us

Spettacoliamo.it

Stop alla vendita dell’ultimo disco di Roger Waters

Musica

Stop alla vendita dell’ultimo disco di Roger Waters

L’ex leader dei Pink Floyd avrebbe plagiato lo stile dell’artista siciliano Emilio Isgrò per la copertina di “Is this the life we really want?

Il giudice Silvia Giani del Tribunale di Milano ha confermato la decisione di inibire la commercializzazione, la diffusione e la distribuzione dell’involucro, della copertina, del libretto illustrativo e delle etichette dell’album “Is this the life we really want?”, il disco dell’ex leader dei Pink Floyd Roger Waters. La motivazione è nell’ipotesi di plagio delle celebri “Cancellature” dell’artista siciliano Emilio Isgrò.
Secondo quanto dichiarato, da un confronto tra l’opera dell’artista siciliano e la copertina del disco in questione, distribuito da Sony, ne sarebbe stata ripresa la forma espressiva, con una penale per la Sony di 100 euro per ogni violazione o inosservanza successivadel provvedimento del Tribunale e la pubblicazione dell’ordinanza su due edizioni nazionali, cartacee e online, dei quotidiani Il Corriere della Sera e La Repubblica.
Già a giugno il giudice Giani aveva bloccato la commercializzazione dell’album di Waters, ipotizzando il plagio della copertina. La decisione era stata sospesa, meno di due settimane più tardi, per favorire la trattativa tra le parti e il disco era tornato in vendita. Ieri il nuovo blocco alla commercializzazione, poiché evidentemente le trattative non sono andate a buon fine.
La Sony Music ha annunciato che impugnerà la decisione, andando in appello.
Si tratta comunque di un caso davvero singolare.
Da un lato abbiamo la star Roger Waters, considerato uno dei più grandi parolieri della storia del Rock, i suoi testi sono incentrati su argomenti di critica e denuncia sociale, politica e psicologia.Come musicista, soprattutto nei Pink Floyd, Waters rientra fra le figure di maggior rilievo prima del rock psichedelico e poi del progressive. Dall’altro abbiamo Emilio §Isgrò, esposnente della Poesia visiva, noto proprio per le sue cancellature. L’immagine simbolo dell’album, infatti, che compariva anche nell’area download dei formati digitali e nei vinili, rappresenta la pagina di un libro parzialmente cancellata con vigorosi segni neri, come nelle famose opere dell’artista concettuale Isgrò.

Continua a leggere
Potrebbero interessarti...

Siamo un gruppo di giovani giornalisti con la passione per tutto ciò che è bellezza. Musica, arte, cinema, teatro, letteratura: è un elenco che in realtà potrebbe essere infinito.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro in Musica

To Top